White Alchemist

     

2° Classificato Campionato Italiano Costrutturi Custom nel contesto del Rombo di

Tuono 2011 Brescia 

Scheda tecnica “white alchemist”

Generalità:
Nome della Moto: White Alchemist
Marca : Harley Davidson
Cilindrata : 1450
Anno immatricolazione: 2005
Proprietario : Michele
Città : Sangano (TO)
Costruttore : Bepy Moto Service
Anno e tempo di lavorazione : 2010/11  2,5 mesi
Motore:
Cilindri : 2 
Raffreddamento : aria
Accensione: elettronica 
Bielle :stock
Pistoni :  stock
Testate : stock 
Iniezione : eletronica 
Filtri Aria : WeW  Crime Scene Choppers
Sfiati motore: ottone e tubo inox Bepy
Collettori scarico : Bepy
Scaricho :  2 in 1 Pinna old school WeW
Benda scarico : Drag Specialties
Trasmissione :
Primaria :  Scoperta a cinghia  BDL Drag Specialties
Secondaria : a cinghia
Cambio : 5 rapporti
Frizione :  dischi multipli  a secco
Ciclistica:
Telaio : H D modificato sul posteriore Bepy
Forcellone  :  modificato con abbassamento Bepy
Forcella : Springer con ribassamento Drag modificato Bepy 
Ruota Ant. : 16”
Pneumatico ant. :  Dunlop MT90B16
Cerchio Ant. : 40 raggi con verniciatura e filetti di contrasto raggi cromo
Freno ant. :  disco singolo con pinza in tinta con filetto oro
Ruota  post.: 16”
Cerchio post.: 40 raggi  con verniciatura e filetti di contrasto raggi cromo
Pneumatico Post. :Dunlop 150 80 B 16
 Freno post. : disco con pinza a 2 pistoncini in tinta con filetto oro
Accessori : 
Manubrio : WeW old school modificato  e allungato sulle estremità Bepy
Riser attacco manubrio: Inox tornito Bepy
Manopole : Vintage in gomma nero
Specchietti : Highway  Modern Retrò tondi
Comandi manubrio : stock lucidati Bepy
Faro ant. :HD verniciato con ghiera cromo  
Luce post. : WeW Modern retrò tondo con ghiera alluminio tornita modificato Bepy
Indicat Direzione: Highway a siluro
Console strumenti: Bepy
Strumento conta KM: Drag verniciato modificato Bepy
Spie servizi: Gemme old school
Console Blocchetto accensione: alluminio Bepy
Fender ant. : Bepy 
Supporti fender ant e post. : Acciaio taglio water Cut Bepy
Cover telaio sottosella: Bepy lamierato battuto a mano
Serbatoio olio: Drag a barilotto riadattato e modificato Bepy
Tubazioni olio: inox  Bepy
Fender post.: Bepy 
Serbatoio carburante : Softayl ribattuto sulle pance e allungato di 20 cm Bepy
Pedane : HD verniciate a contrasto
Sella : scocca  e struttura in lamiera  Bepy e fodera SELTAP vera pelle marrone con inserti Bourdeau e filo Bianco
Sospensione sella : Balestrine in inox lucidato Bepy
Attacchi sella: struttura in alluminio tornito e fissaggi in acciaio Bepy
Borsa laterale: Struttura in policarbonato Bepy e foderatura in pelle come la sella SELTAP
Tubazione freni: Avio inox
Copri cavi : treccia inox 
Guaine cavi meccanici: Hig Teck  neri
Impianto elettrico : Bepy 
Claxson: Old School Highway 
Cover bulloni ruote: HD
Finiture:
Verniciatura: Carrozzeria Romano  www.autocarrozzeriaromano.it
Colore sovrastrutture e telaio : Bianco perlato lucido con filetti Bourdeau e oro 
Colore motore : Nero raggrinzente ad alta temperatura e cromo
Aerografie: Scritta serbatoio carburante e olio + simbolo serbatoio olio www.mdaerografie.com Cenni di Costruzione:

“Voglio una moto Vintage molto Old School” queste sono state le parole di Michele proprietario e già cliente della Bepy Moto service di Bruino (TO), quando è arrivato in officina i primi giorni di ottobre 2010. Michele è un Farmacista di Torino abita vicino a Bruino  è proprietario di due HD una usata con la moglie al seguitio e l’altra ormai diventata White Alchemist usata rigorosamente da solo. Si tratta anzi si trattava di una Softail 1450 Springer perfettamente originale ad iniezione elettronica , prima ancora di portarmi a vedere la moto è arrivato in officina con un serbatoio fatto in cartone tutto squadrato chiedendomi se potevo fare o trovare un serbatoio il più squadrato possibile, proprio come si usava quasi un secolo fa sulle prime HD, la ricerca e stata lunga e tortuosa e in fine non siamo riusciti a trovare nulla che potesse interessare a l Proprietario , la mia proposta è stata di cercare di modificare il suo serbatoio originale così sono partito con la lavorazione , l’ effetto finale a soddisfatto sia me che il proprietario che à abbandonato l’idea del serbatoio squadrato da lì in poi sono arrivate tutte le altre soluzioni ,  le due rientranze laterali le ho lavorate con i miei strumenti di battitura (martelli da battilastra e tamponi in teflon) poi con la lamiera da 1mm ho allungato e dato una forma alla parte verso la sella al serbatoio , stagnato le varie saldature e con dei componenti chimici appositi ho vetrificato l’interno del serbatoio per evitare che qualche micro perdita potesse far fuoriuscire la benzina.. Per non cadere in soluzioni già viste e straviste ho costruito come sempre la maggior parte delle strutture e sovrastrutture a mano , preferisco costruirmi tutto il possibile , mi soddisfa di più, ordinare e montare è una cosa che non riesco a digerire devo intervenire anche sui prodotti comprati, senò mi sembra di non aver fatto nulla (penso che sia una malattia).Tagliato le due parti del telaio post e smontato tutto quello che non serviva per la trasformazione mi sono costruito la cover sottosella in lamiera per coprire il telaio e nascondere la batteria e tutte la centraline che il Softail porta, da lì l’idea di fare una sella con le sospensioni anziché con le tradizionali molle con delle balestrine in acciaio inox lucidato a vista ,  fulcrate da dei biscottini inox per il movimento e barra di ancoraggio in alluminio anticorodal. Le balestrine le ho composte con 10 lamelle di inox raggiato e tenute insieme da quattro fasce saldate proprio come le balestre di sospensione dei veicoli di un po’ di anni fa. I parafanghi anteriore e posteriore arrivano dalla Drag, sono stati tagliati e adattati con i sostegni laterali progettati al Cad e tagliati con il Water cut , poi saldati alle estremità dei Fender , il parafango post a saldato a sé l’attacco per il fanale Old Tech della WeW, il porta targa è di inox di mia costruzione , la cornice targa è cromata con dadi ciechi in ottone lucidato. .Il filtro dell’aria e della WeW Crime Scene Choppers adattato e verniciato in tinta con filetti di oro e bourdeau , gli sfiati motore dei cilindri li ho collegati con un sistema di compensatore artigianale con occhielli in ottone, il tubo di sfiato che raccorda i due sfiati corre lungo il trave centrale del telaio. I collettori di scarico originali hanno subito una modifica 2in 1 dato che in origine la moto porta due scarichi uno a dx e l’altro a sx , il terminale molto Old  è a pinna sul lato dx , per dare un effetto un po’ Bobber  ho usato la Benda scura della Drag con fascette inox fatte su misura per tenere lo scarico fermo al telaio e la benda .Il serbatoio dell’olio è anch’esso della Drag adattato e modificato per poter far stare il più nascosto possibile l’impianto elettrico e la batteria, tutte le tubazioni sono in tubo rivestito in inox e tubo rigido cromato con fascette di tenuta inox. La bobina di accensione e stata spostata al posto della campana  del claxson ,collegato alla cover cromata ho costruito l’alloggiamento per il blocchetto accensione originale tolto dalla consol sul serbatoio, i cavi candele al silicone li ho ricoperti con treccia inox e guaina termo restringente come tutti i restanti cablaggi elettrici della moto. Il Claxson e della Highway OLd School  alloggia sotto il canotto di sterzo le sue dimensioni coprono nel giusto il due tubi del telaio .Sul lato sx si può notare la primaria a cinghia scoperta della BDL un tocco di moderno su una linea retrò. L’astina del movimento cambio è un pieno di alluminio  che ho lavorato al tornio ,  ho montato snodi a cuscinetto per evitare i giochi meccanici che si creano a lungo andare .Le pedane poggiapiedi sono un accessorio HD verniciate a contrasto con i colori principali della trasformazione. I cerchi ant e post li ho smontati fatti verniciare cromare i raggi e nipples poi riraggiati e registrati, i dischi originali li ho lapidellati con doppio passaggio intrecciato per dare un effetto di revisione estetica .Le pinze freno ant e post sono verniciate in tinta con filetto oro , montano tubo avio in treccia inox. Sul serbatoio carburante ho adagiato la consol spie e conta KM costruita da zero in lamierato , lasciando appositamente lo strumento più alto che fuoriesce verso l’alto , richiesta espressa dal cliente che aveva visto una moto Old con questa soluzione. I quattro bulloncini di fissaggio consol sono fatti in alluminio tornito e lucidato con la forma di piccoli PISTONI , come i tappi delle valvole dei pneumatici. Il Manubrio arriva dal catalogo WeW  è il modello Speedster per i vecchi modelli Springer dal 1936, rigorosamente modificato sia come chiusura che come lunghezza , infatti due prolunghe in alluminio tornito e filettato si avvitano alle estremità per renderlo più largo dell’originale, anche gli attacchi (Risers) non sono originali ma costruiti  da mè in acciaio tornito e lucidato con un’altezza adeguata per il confort del pilota , una piccola cover in lamierato verniciata in tinta copre l’asola di chiusura del manubrio. I comandi elettrici , pompa freno e attacco frizione sono originali sverniciati e lucidati a specchio , i cavi elettrici passano all’interno del manubrio e sono fasciati di guaina inox con termo restringente trasparente. Gli specchietti sono dell Highway Hawk chiamati Modern Retrò uno specchietto tondo molto funzionale ed estetico. Sotto il fanale originale,  verniciato sulla calotta esterna si trovano gli indicatori di direzione della Highway a siluro montati su due staffette in inox lucidato create appositamente per la Springer , la forcella verniciata in tinta con filetti a contrasto a subito una modifica di abbassamento con un kit da me modificato della Drag che gli dà una misura più bassa di 50 mm. La sella e stata rivestita con vera pelle marrone e bourdeau con cuciture bianche , come la borsa laterale dx dopo aver tagliato lo scheletro in policarbonato è stata rivestita della stessa pelle della sella , anche sotto la console serbatoio c’è un cordoncino di pelle marrone che funge da guarnizione per far aderire bene la struttura al serbatoio, la foderatura e stata eseguita da Francesco della SELTAP. La verniciatura  di tutte le strutture  compreso telaio e forcella è di un bianco perlato con filetti bourdeau e oro , alcune parti come il manubrio , consol strumenti, piastra forcella e cerchi sono Bourdeau anni 50 , sono state eseguite da Tiziano della Carrozzeria Romano da molti anni collaboratori di Bepy. Il Marchio HD sul serbatoio il nome della moto aerografate in foglia oro e il logo simbolo di molte farmacie, sono state eseguite da Davide Morero storico collaboratore di Bepy.

error: Content is protected !!